aRaNCiNi MaRCHiGiaNi

Quest’anno ho preparato oltre alle classiche chiacchiere una ricetta nuova per il Carnevale! Sono gli arancini marchigiani, ovvero delle girelle di pasta lievitata profumate agli agrumi e ovviamente fritte! Sono ottimi serviti caldi!

arancini marchigiani dolcestefania

Per l’impasto:

  • 2 uova
  • 200 g di latte tiepido
  • 500 g di farina
  • 40 g di olio di semi di girasole
  • 1 bustina di lievito mastro fornaio
  • 4 cucchiai di zucchero

Per  la farcitura:

  • 250 g di zucchero
  • la scorza grattugiata di 2 limoni
  • la scorza grattugiata di 1 arancia

Mescolare in una ciotola la farina, il lievito mastro fornaio e lo zucchero. Aggiungervi le uova, il latte tiepido, l’olio di girasole e iniziare a impastare, Quando l’impasto diventa sodo portarlo su una spianatoia e continuare a impastare fino a quando sarà liscio e omogeneo. Coprire l’impasto cosi ottenuto con un canovaccio e lasciarlo lievitare per circa 1 ora. Nel frattempo preparare la farcitura. Versare lo zucchero in una ciotola e aggiungervi le scorze grattugiate di arancia e limoni e mescolarli per bene. Stendere l’impasto lievitato sulla spianatoia con l’aiuto di un matterello e distribuirvi lo zucchero aromatizzato lasciando un pò di spazio ai bordi sui quali spennellare un pò d’acqua.. Arrotolare la sfoglia e tagliare a fette spesse di 2 cm circa per ottenere gli arancini. Scaldare l’olio per friggere in una padella e friggere gli arancini pochi per volta. Tra una frittura e l?altra sarà necessario pulire l’olio a causa dello zucchero che in frittura si scioglierà. Scolare gli arancini su carta da forno e servirli ben caldi!

 

Annunci

CHiaCCHieRe Di CaRNeVaLe

chiacchiere di carnevale dolcestefania

  • 4 uova
  • 7 cucchiai di vino bianco
  • 500 g di farina
  • 40 g di zucchero
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito
  • olio di semi di mais per friggere
  • zucchero a velo vanigliato q.b

Sbattere velocemente le uova con lo zucchero e la scorza grattugiata del limone. Poi aggiungere il vino, la farine e il lievito. Impastare il tutto con le mani fino a ottenere un panetto morbido e liscio. Stendere la pasta con l’aiuto di un mattarello e ricavare una soglia sottile. Ritagliare la sfoglia in maniera irregolare (triangoli, quadrati, nodini, strisce lunghe) con una rotella dentellata e creare un taglio al centro di ogni forma. Friggerle, non più di 6 o 7 per volta, in olio di semi caldo. Dorarle da ambo i lati e scolarle su carta assorbente. Poi cospargere con abbondante zucchero a velo.

ZePPoLe Di SaN GiuSePPe

Le zeppole hanno una lunghissima tradizione nella gastronomia popolare dell’Italia meridionale con diverse variazioni nella preparazione da regione a regione. Sono dei dolci tipici della stagione primaverile ma vengono consumati in particolare il 19 Marzo, nel giorno di San Giuseppe,dedicato alla festa del papà.

zeppole-di-san-giuseppe-dolcestefania

Per le zeppole:

  • 250 g di acqua
  • 180 g di burro a pezzi
  • mezzo cucchiaino di sale
  • 250 g di farina “00”
  • 6 uova medie (o 7 piccole)

Per la crema pasticcera:

  • 3 tuorli
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 3 cucchiai di farina
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 100 ml di panna montata

Per decorare:

  • 100 ml di panna montata
  • amarene sciroppate q.b
  • zucchero a velo q.b

Portare ad ebollizione in una casseruola acqua, burro e sale. Togliere dal fuoco e aggiungere tutta in una volta la farina setacciata. Mescolare con un cucchiaio di legno e rimettere sul fuoco. Mescolare finchè la palla che si forma si stacca dalle pareti della casseruola e si forma una patina bianca sul fondo. Mettere la palla così formata in una ciotola e aggiungere un uovo alla volta, mescolando finché l’impasto assume un aspetto di forte lucentezza e cade pesantemente dal cucchiaio. Incorporare all’impasto raffreddato il lievito e mescolare. Versare in una sac a poche con bocchetta a stella e creare le zeppole sulla lastra del forno foderata con carta forno. Formare degli anelli facendo 2 giri di impasto concentrici e lasciare 2-3 cm di spazio tra l’uno e l’altro. Cuocere per 10 minuti nella parte media del forno preriscaldato a 200°C. Poi abbassare la temperatura a 180° gradi per 10-15 minuti o finchè le zeppole saranno dorate.

Preparare la crema pasticcera. Mettere il latte a scaldare con la scorza del limone tagliata a fette. Sbattere con la frusta i tuorli con lo zucchero e la farina. Versarvi il latte caldo a filo e mescolare. Rimettere il tutto sul fuoco e lasciare cuocere, sempre mescolando, finché la crema si addenserà. Versare la crema ancora calda in una ciotola, togliere le scorze del limone e coprire con carta pellicola e lasciare raffreddare per almeno 4 ore. Aggiungere i 100 ml di panna montata alla crema. Dividere le zeppole a metà e riempirle di crema pasticcera, ricomporle e formare un ciuffetto di panna montata al centro. Completare con l’amarena e lo zucchero a velo.

RaVioLi FRiTTi DoLCi

I ravioli fritti dolci sono uno scrigno goloso che racchiude al suo interno un morbido ripieno. Già al primo assaggio la croccantezza dell’involucro cederà il posto ad una dolce crema di ricotta.

ravioli-fritti-dolci-dolcestefania

Per l’impasto:

  • 500 g di farina
  • 2 uova
  • 200 g di zucchero
  • 60 g di burro
  • 4 cucchiai di vino bianco
  • 6 cucchiai di latte
  • 1 bustina di vanillina
  • 500 ml di olio di semi di mais
  • zucchero a velo q.b

Per la crema alla ricotta:

  • 250 g di ricotta
  • 80 g di zucchero a velo
  • 4 gocce di aroma rum
  • gocce di cioccolato q.b

Schiacciare la ricotta con una forchetta e amalgamarvi lo zucchero a velo, l’aroma rum e le gocce di cioccolato. coprire con carta pellicola e mettere in frigorifero per un’oretta. Nel frattempo preparare l’impasto. Versare la farina in una ciotola e aggiungervi il burro fuso, lo zucchero, la vanillina, le uova, il vino e il latte. Impastare energicamente, formare una palla, avvolgerla nella pellicola e metterla in frigorifero per mezz’ora. Riprendere l’impasto e tirare la pasta con il mattarello fino ad uno spessore di circa  3 o 4 mm. Ricavare dalla pasta dei rettangoli, aiutandosi con una rotella dentellata tagliapasta. Si procede come se fossero dei veri e propri ravioli. Prendere un rettangolo di pasta e farcirlo con un cucchiaino di crema alla ricotta  e sigillare per bene. Friggere i ravioli in olio ben caldo. Scolarli su carta assorbente, farli raffreddare e cospargere di zucchero a velo.

CaSTaGNoLe

castagnole-dolcestefania

  • 470 g di farina
  • 2 uova
  • 120 g di zucchero
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 bustina di lievito
  • 1 tazzina di latte
  • 50 g di burro
  • 1 bicchierino di vino bianco
  • 500 ml di olio di semi di arachidi
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo q.b

Setacciare in una ciotola la farina e aggiungere le uova, lo zucchero, la scorza del linone, il lievito, il pizzico di sale, il burro ammorbidito, il vino e il latte. Amalgamare tutti gli ingredienti e impastare per circa 10 minuti fino a ottenere un panetto morbido. Prelevare l’impasto poco alla volta e formare dei rotoli di circa  2 cm di diametro. Ritagliare ogni rotolo a pezzetti lunghi circa 2 cm e ricavare da ogni pezzetto delle palline, lavorando con le mani. Scaldare l’olio in una padella a bordi alti. Tuffarvi le palline poche alla volta e farle cuocere fino alla doratura. Scolarle su carta assorbente, farle intiepidire e spolverare di zucche a velo.

CHiaCCHieRe aLL’aNiCe

chiacchiere-allanice-dolcestefania

  • 250 g di farina “00” + q.b
  • 75 g di zucchero
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 uovo
  • 30 g di burro
  • 20 g di liquore all’anice
  • 20 g di vino bianco
  • 1 pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere per dolci
  • 600 ml di olio di semi di arachidi
  • zucchero a velo q.b

Versare in una ciotola la farina e creare un buco al centro. Inserirvi l’uovo, il pizzico di sale, la scorza grattugiata del limone, il vino, il liquore, il burro a pezzi e il lievito e impastare il tutto con le mani. Trasferire l’impasto su una spianatoia e compattarlo con le mani sino ad ottenere un panetto omogeneo. Avvolgere l’impasto nella pellicola trasparente e far riposare a temperatura ambiente per 30 minuti. togliere l’impasto dalla pellicola trasparente e riporlo sulla spianatoia infarinata. Con un mattarello stendere l’impasto in una sfoglia molto sottile, 2mm circa, e con una rotella dentellata ritagliare diverse forme a piacere. Friggere le chiacchiere poche alla volta in olio caldo, scolarle su carta assorbente, far raffreddare  e cospargerle di zucchero a velo.

BoMBoLoNi FRiTTi

I nostrani bomboloni derivano dagli austriaci krapfen, conosciuti in Baviera fin dal Seicento. Nell’interpretazione italiana si possono farcire non solo con la tradizionale marmellata di albicocche ma anche con crema pasticcera, crema al cioccolato, alla nocciola ecc.. Io li considero prevalentemente una ricetta di Carnevale, dove tutto è golosamente fritto!

bomboloni-fritti-dolcestefania

  • 550 g di farina “00”
  • 180 g di latte
  • 40 g di zucchero
  • 20 g di burro
  • 2 uova
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 1 pizzico di sale
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • marmellata di albicocche q.b
  • crema alla nocciola q.b
  • 600 ml di olio di semi di girasole
  • zucchero a velo q.b

Mettere in un pentolino  a scaldare sul fuoco il latte, il burro, lo zucchero e il lievito sbriciolato. Versare la farina con il pizzico di sale  in una ciotola e creare un buco al centro. Versarvi il latte con il lievito sciolto, la scorza grattugiata del limone e impastare il tutto, fino a ottenere un panetto morbido e liscio. Lasciare riposare l’impasto nella stessa ciotola coperto da un telo per circa 2 ore. Trascorse le due ore stendere la pasta con il mattarello dandole lo spessore di circa 1 cm. ritagliare tanti dischi del dm di 6 cm al centro dei quali si andrà a distribuire un cucchiaino di crema o di marmellata. Bagnare leggermente i bordi con un pochino di acqua, coprire con il secondo disco e premere per unire i due dischi. Una volta formati i bomboloni, lasciarli lievitare per altri 30 minuti coperti da un canovaccio. Friggerli poi in olio caldo e ancora tiepidi spolverizzare con lo zucchero a velo.

bomboloni-lievitati-dolcestefania

 

GRaFFe

Non è estate senza le graffe fritte da mangiare in riva al mare!! Queste graffe hanno un sapore speciale… Da leccarsi i baffi!

graffe dolcestefania

  • 550 g di farina manitoba
  • 100 g di burro
  • 70 g di latte
  • 270 g di patate lessate
  • 90 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 1 bustina di vanillina
  • 600 ml di olio di semi di mais
  • zucchero semolato per cospargere

Alla farina unire le patate passate nello schiacciapatate, lo zucchero e gli aromi. Iniziare ad impastare gli ingredienti unendo anche il lievito sciolto nel latte tiepido, il burro e le uova. Si dovrà ottenere un impasto morbido ed elastico. Coprire la pasta e lasciarla lievitare al caldo per 45 minuti. Suddividerla in 16 porzioni, formare dei filoncini lunghi e poi incrociarli. Lasciarli lievitare coperti con un canovaccio per 1 ora e mezzo circa, o comunque fino al raddoppio del volume, quindi friggerli in abbondante olio caldo ma non bollente. Quando le graffe saranno dorate, scolarle su carta assorbente e passarle nello zucchero semolato.

NoDiNi Di RiCoTTa aL PRoFuMo D’aRaNCia

nodini di ricotta al profumo d'arancia dolcestefania

  • 300 g di farina
  • 1/2 cubetto di lievito di birra
  • 60 g di latte tiepido
  • 40 g di zucchero
  • 125 g di ricotta
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • la scorza grattugiata di 2 arance
  • 600 ml di olio di semi di girasole
  • zucchero a velo q.b

Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido. Riunire in una ciotola la farina miscelata con lo zucchero e il pizzico di sale. Creare la classica fontana e versare al centro il resto degli ingredienti. Iniziare a impastare il tutto con le mani fino a ottenere un panetto morbido e liscio. Se occorre aggiungere altra farina. Lasciare l’impasto così ottenuto nella stessa ciotola, coprire con carta pellicola e lasciare raddoppiare di volume in luogo tiepido per circa 3 ore. Sulla spianatoia leggermente infarinata stendere la pasta lievitata allo spessore di circa 1 cm. Tagliarla a strisce larghe 1 cm e lunghe circa 20 cm e annodarle non troppo strettamente. Friggere i nodini in olio di semi ben caldo finchè saranno ben dorati. Scolarli su carta assorbente e spolverizzare con zucchero a velo.

FRiTTeLLe PuLCiNeLLa

A Carnevale si frigge a gogo!! Queste frittelle sono delle deliziose brioche lievitate e fritte al gradevole profumo e sapore di arancia.

frittelle pulcinella dolcestefania

  • 550 g di farina
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g di latte tiepido
  • 50 g d’acqua
  • 2 uova
  • 80 g di burro
  • 80 g di zucchero + 100 g per spolverare
  • 2 arance
  • 1 albume per pennellare
  • 700 ml di Olio di semi di mais

In una ciotola mescolare il lievito con il latte tiepido, 1 cucchiaino di zucchero e l’acqua. Setacciare la farina,formare la fontana e versare il lievito. Spolverizzare con farina e lasciare lievitare per 15 minuti. Aggiungere il burro fuso e freddo, lo zucchero, il sale, un paio di cucchiai di succo, la scorza grattugiata di un’arancia e le uova. Lavorare l’impasto fino a renderlo elastico. Coprirlo e lasciarlo lievitare per 1 ora. Con il mattarello stendere la pasta in un rettangolo di 30 x50 cm allo spessore di 5 mm. Pennellarlo con l’albume, poi aromatizzare con la scorza della seconda arancia. Arrotolarlo formando un cilindro e tagliarlo a fette. Adagiare le fette su un foglio di carta da forno, coprirle con un canovaccio,e lasciarle lievitare per 30 minuti prima di friggerle in olio ben caldo. Scolarle su carta assorbente e rotolarle nello zucchero semolato.

CHiaCCHieRe aL CioCCoLaTo

Le chiacchiere sono il dolce tipico del Carnevale.. Questa volta le ho glassate al cioccolato fondente e le ho preparate con una nuova ricetta! Risultano molto croccanti e il cioccolato… Le rende molto più golose!

chiacchiere al cioccolato dolcestefania

  • 500 g di farina
  • 80 g di zucchero
  • 60 g di burro
  • 3 uova
  • 70 g di vino bianco
  • La scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 pizzico di sale
  • 700 ml di olio di semi di mais
  • 150 g di cioccolato fondente

Alla farina setacciata con il sale unire lo zucchero, il vino, le uova, la scorza grattugiata del limone, e il burro e impastare tutti gli ingredienti, fino a ottenere una pasta liscia e soda. Con il mattarello o con la macchinetta stendere porzioni di pasta piuttosto sottile, ritagliare dei rombi e  inciderli al centro. Friggere le chiacchiere nell’olio caldo, poi scolarle su carta assorbente. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e versarlo in un conetto di carta da forno. Glassare le chiacchiere e lasciarle solidificare.

BaCio Di PaNTeLLeRia

Il bacio pantesco è il dolce per antonomasia dell’isola di Pantelleria, variante del dolce tradizionale, la cassatella che è tipico dell’intera provincia di Trapani. I baci panteschi sono delle frittelle farcite di ricotta e scaglie di cioccolato. La preparazione è particolare e richiede l’utilizzo di un attrezzo, uno stampo metallico a forma di corolla di fiore stilizzata.

bacio di pantelleria dolcestefania

Per la pastella:

  • 2 uova
  • 120 g di latte
  • 150 g di farina
  • 2 g di lievito di birra
  • 500 ml di olio di semi di girasole

Per farcire:

  • 300 g di ricotta
  • 3 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 pizzico di cannella
  • Gocce di cioccolato q.b
  • Zucchero a velo q.b

Aggiungere alla ricotta ben asciutta lo zucchero e la cannella e frullarla nel mixer fino a ottenere una crema. A questo punto aggiungere le gocce di cioccolato, mescolare per bene e mettere in frigorifero per un paio d’ore. Preparare la pastella. Sciogliere il lievito nel latte. In una ciotola sbattere le uova e aggiungere latte e farina in maniera alternata e sbattere con una frusta per evitare la formazione di grumi. Bisogna ottenere una pastella omogenea. Fare scaldare l’olio in una padella dai bordi alti. Quando l’olio è ben caldo prendere il ferro e tenendolo dal manico immergerlo nell’olio caldo, intingerlo velocemente nella pastella e di nuovo nell’olio caldo. Roteando il ferro la pastella si staccherà. Quando sarà ben dorata scolarla su carta assorbente. Procedere così fino a esaurimento della pastella. Consiglio di immergere il ferro caldo nella pastella per metà, altrimenti poi la pasta non si stacca e qualora la pasta non si staccasse dal ferro aiutarsi con un coltello o una forchetta. Farcire una frittella con la ricotta e coprire con un’altra frittella e cospargere di zucchero a velo. Ecco ottenuto il bacio di Pantelleria.

baci di pantelleria dolcestefania

Le RiCeTTe Di FRaNCa: STeLLe FiLaNTi

Queste simpatiche stelle filanti sono state realizzate dalla mia amica Franca… ideali per rallegrare il Carnevale dei bambini!

le ricette di FRanca stelle filanti dolcestefania

  • 400 g di farina 00
  • 3 uova (di cui di uno andrete ad utilizzare solo il tuorlo)
  • 40 g di burro
  • 80 g di zucchero
  • Una scorza grattugiata di limone
  • Latte quanto basta
  • Una bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino di olio evo
  • Coloranti (naturali o artificialmente a vostra scelta)
  • zucchero a velo con cui spolverare il tutto

Versare la farina in una ciotola e dopodichè incorporare tutti gli ingredienti tranne i coloranti. impastare il tutto fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. se dovesse risultare troppo duro aggiungere altro latte. A questo punto avvolgere con della carta pellicola e mettere in frigorifero per 30 minuti. Dividere l’impasto in 4 parti uguali e colorarli con 4 coloranti di colori diversi. con l’aiuto di un matterello tirare 4 sfoglie sottili e tagliare la pasta a strisce lunghe e sottili (più o meno come le tagliatelle) e arrotolarle ai tubi di acciaio cercando di fissare entrambe le estremità per evitare che si srotolino. infornarli a 180 gradi per pochi minuti. lasciarli intiepidire ed estrarre le stelle filanti molto delicatamente dai tubi di acciaio. spolverare con zucchero a velo.

CHiaCCHieRe iNTReCCiaTe

Ho provato a fare queste chiacchiere dalla forma diversa dal solito… Intrecciate.. Con una tecnica che sembra difficile ma in realtà è più facile di quanto possa sembrare… Sono molto belle da presentare ad un buffet di dolci per Carnevale.. E non solo!!

chiacchiere intrecciate dolcestefania

  • 500 g di farina
  • 3 uova
  • 1 bicchiere di vermouth
  • ½ bicchiere di olio evo
  • 100 g di zucchero
  • ½ bustina di lievito
  • La scorza grattugiata di 1 limone
  • 700 ml di olio di semi di girasole
  • Zucchero a velo vanigliato q.b

Sbattere velocemente le uova con lo zucchero e la scorza grattugiata del limone. Poi aggiungere il vermouth, l’olio evo la farine e il lievito. Impastare il tutto con le mani fino a ottenere un panetto morbido e liscio. Stendere la pasta con l’aiuto di un mattarello e ricavare una soglia sottile. Ritagliare la sfoglia in tanti rettangoli di 10 cm x 8 cm.  Incidere ciascun rettangolo con 5 tagli della stessa lunghezza.  Poi sollevare con l’indice della mano, tre dei tagli fatti. Con l’aiuto del pollice allargare un pò il rettangolo di pasta e portare i due estremi (A e D come in foto) dai lati opposti. Tirare un pò in modo da ottenere l’effetto intrecciato. Friggere le chiacchiere  non più di 5 o 6 per volta, in olio di semi caldo. Dorarle da ambo i lati e scolarle su carta assorbente. Poi cospargere con abbondante zucchero a velo.

chiacchiere dolcestefania.

chiacchiere. dolcestefania

chiacchiere dolcestefania..

chiacchiere .. dolcestefania

CHiaCCHieRe!

A Carnevale le chiacchiere non possono mancare!! Questa è la seconda ricetta che pubblico nel blog.. Mi piace provare sempre ricette nuove!

chiacchiere.. dolcestefania

  • 500 g di farina
  • 3 uova
  • 1 bicchiere di vermouth
  • ½ bicchiere di olio evo
  • 100 g di zucchero
  • ½ bustina di lievito
  • La scorza grattugiata di 1 limone
  • 700 ml di olio di semi di girasole
  • Zucchero a velo vanigliato q.b

Sbattere velocemente le uova con lo zucchero e la scorza grattugiata del limone. Poi aggiungere il vermouth, l’olio evo la farine e il lievito. Impastare il tutto con le mani fino a ottenere un panetto morbido e liscio. Stendere la pasta con l’aiuto di un mattarello e ricavare una soglia sottile. Ritagliare la sfoglia in maniera irregolare (triangoli, quadrati, nodini, strisce lunghe) con una rotella dentellata e creare un taglio al centro di ogni forma. Friggerle, non più di 6 o 7 per volta, in olio di semi caldo. Dorarle da ambo i lati e scolarle su carta assorbente. Poi cospargere con abbondante zucchero a velo.

CiaMBeLLiNe Di PaTaTe CoN Lo ZuCCHeRo

La ricetta per fare queste buonissime ciambelle con lo zucchero mi è stata regalata da mia zia Anna. Sono veloci da fare perchè hanno una sola lievitazione e si mantengono morbidissime fino al giorno dopo.. Sono davvero ottime!! Grazie zia! 😉

Ciambelline di patate con lo zucchero dolcestefania

  • 500 g di farina
  • 250 g di patate
  • 50 g di zucchero + un po’ per spolverare
  • 50 g di burro
  • 1 uovo
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • La scorza grattugiata di un limone
  • 1 tazzina di latte
  • 500 ml di olio di semi di girasole

Bollire le patate con tutta la buccia e schiacciarle ancora calde nello schiacciapatate  e lasciarle intiepidire. Disporre la farina in una ciotola e cerare un buco al centro. Mettervi l’uovo, lo zucchero, la scorza grattugiata del limone, le patate schiacciate intiepidite e il lievito sciolto con il latte tiepido. Iniziare ad amalgamare il tutto con le mani e impastare fino a ottenere un impasto morbido e omogeneo. Dividere l’impasto così ottenuto in 13 palline, appiattirle con le mani e con le dita creare un buco al centro e cercare di dargli la forma di una ciambellina. Disporle su una spianatoia infarinata, coprire con un telo e lasciare lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio del volume (circa 1 ora e ½ ).  Scaldare l’olio in una padella e friggere le ciambelline poche per volta. Scolarle su carta assorbente e rigirarle nello zucchero quando sono ancora calde.

CiaMBeLLe & BoMBoLoNi aL FoRNo

bomboloni al forno dolcestefania

Per il lievitino:

  • 100 g di farina “00”
  • 60 ml di acqua tiepida
  • 1 cubetto di lievito di birra

Per l’impasto:

  • 200 g di farina “00”
  • 200 g di farina manitoba
  • 3 uova medie
  • 80 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 100 g di burro

Per la superficie:

  • zucchero q.b
  • latte q.b.

Questa ricetta è per le ciambelle. Per i bomboloni è la stessa ma si deve aggiungere negli ingredienti dell’impasto:

  • nutella q.b.

Preparare il lievitino.

In una ciotola sciogliere il lievito con l’acqua e aggiungere la farina. Impastare con le mani e creare un panetto. Inciderlo a croce e lasciarlo raddoppiare di volume (circa 1 ora). A questo punto mettere nella ciotola della planetaria le uova con lo zucchero, la vanillina e la scorza grattugiata e iniziare a far sbattere il tutto. Versarvi poi il lievitino e far amalgamare il tutto e a questo punto inserire le due farine miscelate insieme. Per ultimo aggiungere il burro a pezzetti e farlo amalgamare all’impasto. (Tutta questa operazione si può fare anche con le mani, non necessariamente nella planetaria). Lasciare lievitare l’impasto cosi ottenuto in una ciotola coperto con carta pellicola e in un ambiente tiepido fino al raddoppio del volume, (circa due ore). A questo punto stendere l’impasto lievitato su una spianatoia, allo spessore di almeno 1 cm. Ricavare dei cerchi con l’aiuto di un coppapasta e creare un foro centrale più piccolo in ognuno di essi. Disporre le ciambelle su una lastra da forno rivestita di carta da forno e lasciare rilievitare per altri 50 minuti. Una volta lievitate, spennellare le ciambelle con il latte e informarle a 190-200 gradi per 15 minuti, in forno preriscaldato. Lasciarle intiepidire, spennellarle con poco latte in superficie e cospargere di zucchero semolato.

Per quanto riguarda i bomboloni il procedimento è uguale, solo che:

Bisogna ricavare dei dischi e sulla metá di essi inserire al centro 1 cucchiaio colmo di nutella. Ricoprire ciascuno con un altro disco di pasta e sigillare per bene i bordi. Disporre i bomboloni su una teglia rivestita di carta da forno e lasciare rilievitare per altri 50 minuti. Una volta lievitati spennellarli con del latte e infornare a 190-200 gradi per 15 minuti. Lasciarli intiepidire, spennellarli con poco latte e cospargere di zucchero.

ciambelle al forno dolcestefania

CHiaCCHieRe CoN La NuTeLLa

Se vi avanza l’impasto lievitato per far la pizza… Provate a fare queste chiacchiere con la nutella… Sono diverse dal solito… Molto sfiziose… Parola di Dolcestefania! 😛chiacchiere con la nutella dolcestefania

  • 800 g di farina “00”
  • 200 g di farina manitoba
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 500 ml di acqua tiepida
  • Sale q.b
  • 500 ml di olio di semi di mais
  • Nutella q.b
  • Zucchero a velo q.b

Disporre le farine e il sale, miscelati tra loro, a fontana su una spianatoia e sbriciolarvi il lievito di birra al centro. Versarvi l’acqua tiepida e iniziare a impastare fino a ottenere un impasto morbido e liscio. Dividerlo in 10 parti, modellarle e  lasciarle lievitare sulla spianatoia infarinata per circa 2 ore. A questo punto appiattirle con l’aiuto di un matterello in una sfoglia non molto sottile, ritagliare delle forme irregolari con una rotella dentellata e lasciare lievitare nuovamente per mezz’oretta circa. Friggere le chiacchiere poche alla volta nell’olio di semi caldo. Scolarle su carta assorbente e servirle con nutella e zucchero a velo.

ToRCiGLioNI FRiTTi aLLa CReMa

Se dovessi paragonarmi a un dolce…. Sarei sicuramente un torciglione fritto alla crema!!! una bomba calorica eccezionale veramente!!! 😉 Era da tempo che desideravo farli… e finalmente ci sono riuscita!torciglioni fritti alla crema dolcestefania

Per i torciglioni:

  • 800 g di farina manitoba
  • 350 ml di latte
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 2 uova+2 tuorli
  • 80 g di zucchero + 50 g per spolverarli
  • 200 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • Scorza grattugiata di 1 limone
  • 600 ml di olio di semi di mais

Per la crema:

  • 500 ml di latte
  • 3 tuorli
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di farina
  • 200 ml di panna montata
  • La scorza di 1 limone

Per la variante alla nutella: aggiungere 2 cucchiai di nutella alla crema

Preparare la crema pasticcera. Mettere il latte a scaldare in un pentolino con la scorza tagliata a fette del limone. In una ciotola sbattere i tuorli con zucchero e farina. Quando il latte sarà caldo, eliminare le scorze del limone e versarlo a filo sul composto di tuorli. Mescolare per bene e rimettere il tutto sul fuoco. Cuocere finchè la crema si sarà addensata e mescolare continuamente per evitare che si formino grumi. Versare la crema in una ciotola coperta con carta pellicola e lasciarla raffreddare almeno per 4-5 ore. Una volta fredda aggiungerci la panna ,montata e mescolare per bene dal basso verso l’alto. Nel frattempo preparare i torciglioni. Mettere il latte e il burro in un pentolino e farli intiepidire. Sciogliervi il lievito di birra e mescolare. Versare nel boccale della planetaria insieme allo zucchero e alle uova. Far sbattere per bene e poi aggiungere la scorza grattugiata del limone, la farina poca alla volta e il pizzico di sale. Far lavorare la planetaria fino a che si formerà un impasto ben incordato e omogeneo. (ovviamente tutto questo è possibile anche farlo a mano!!). lasciarlo lievitare nella ciotola coperta con carta pellicola fino al raddoppio del volume (circa 2 ore). A questo punto spianare l’impasto sulla spianatoia e dargli una forma rettangolare, spessa almeno 1 cm. Lasciare rilievi tare per altri 30 minuti e tagliare circa 20 strisce, larghe circa 2cm e lunghe circa 30 cm. Avvolgere ciascuna striscia sui tubi per cannoli e pressare un po’ con le mani per far aderire. Friggere i torciglioni pochi alla volta in olio caldo. Scolarli su carta assorbente e rotolarli nello zucchero semolato. Inserire la crema ben fredda nella sac a poche e farcire i torciglioni.

torciglioni fritti alla crema dolcestefania.

MeZZeLuNe

Morbide mezzelune di frolla ideali per la prima colazione o per la merenda.. Io le ho farcite con la marmellata, ma ovviamente il ripieno può essere variato in base al proprio gusto… Con crema pasticcera, nutella, mele e uva sultanina, ricotta e cioccolato.. e tanto altro ancora! 😀mezzelune dolcestefania 1Per la frolla:

  • 550 g di farina
  • 200 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • La scorza grattugiata di 1 limone
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito
  • 150 g di burro

Per il ripieno:

  • 350 g di marmellata (gusto a piacere)

Versare la farina in una ciotola e creare un buco al centro. Inserirvi lo zucchero, la vanillina, la scorza grattugiata del limone, le uova, il sale, il burro a pezzettini e infine la bustina di lievito. Impastare rapidamente il tutto e lavorare la pasta per qualche minuto. Stenderla su una spianatoia infarinata, con il mattarello e formare una sfoglia dello spessore di mezzo centimetro. Ritagliare con uno stampino dei dischetti di 6-7 cm. Mettere su ciascun dischetto un cucchiaino di marmellata e ripiegare a forma di mezzaluna. Premere bene gli orli con le dita per evitare la fuoriuscita del ripieno. Disporre le mezzelune su una teglia imburrata e infarinata e cuocere nella parte media del forno preriscaldato a 190 gradi per 20 minuti circa. Cospargere le mezzelune raffreddate con zucchero a velo.

ZePPoLe

19 marzo…Auguri a tutti i papà… e ai Giuseppe… 😀zeppole dolcestefania

  • 200 ml di acqua
  • 40 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 150 g di farina
  • 4 uova piccole
  • ½ cucchiaino di lievito

Per la farcia:

  • 500 ml di latte
  • 3 tuorli
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 3 cucchiai di farina
  • 1 bustina di vanillina

Per decorare:

  • 200 ml di panna
  • amarene
  • zucchero a velo q.b.

Portare ad ebollizione in una casseruola acqua, burro e sale. Togliere dal fuoco e aggiungere tutta in una volta la farina setacciata. Mescolare con un cucchiaio di legno e rimettere sul fuoco. Mescolare finchè la palla che si forma si stacca dalle pareti della casseruola e si forma una patina bianca sul fondo. Mettere la palla così formata in una ciotola e aggiungere un uovo alla volta, mescolando finché l’impasto assume un aspetto di forte lucentezza e cade pesantemente dal cucchiaio. Incorporare all’impasto raffreddato il lievito e mescolare.

Versare in una sac a poche e creare le zeppole sulla lastra del forno foderata con carta forno.

Cuocere per 25 minuti nella parte media del forno preriscaldato a 180°C/200°C. Non aprire il forno durante i primi 20 minuti di cottura.

Preparare la crema pasticcera, dividere le zeppole a metà e riempirle di crema pasticcera, ricomporle e formare un ciuffetto di panna montata al centro. Completare con l’amarena e zucchero a velo.

ToRTeLLi aL RuM

tortelli al rum dolcestefania

  • 250 g di farina
  • 1 bicchiere di latte
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di uvetta sultanina
  • ½ bustina di lievito
  • 1 mela renetta
  • 1 bicchierino di rum
  • 1 pizzico di cannella
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 250 ml di olio d’arachide
  • Zucchero a velo q.b.

Sciacquare l’uvetta e metterla in una ciotolina con il rum. Sbucciare la mela e tagliarla a cubetti. Sbattere con una frusta l’uovo, lo zucchero e il pizzico di sale. Aggiungere poi il latte, la cannella, la farina e il lievito e sbattere per bene. Completare con l’uvetta insieme al liquore d’ammollo e i cubetti di mela. Scaldare l’olio in una padella e friggere le frittelle a cucchiaiate poche per volta. Scolare su carta assorbente e spolverare con zucchero a velo.

 

FRiTTeLLe Di MeLe

frittelle di mele dolcestefania

  • 500 g di mele renette o Granny Smith
  • 140 g di farina
  • 50 g di zucchero
  • 1 bicchiere di latte (100 ml)
  • 2 cucchiai di burro
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di cannella
  • 250 ml di olio di semi di arachide
  • Zucchero a velo q.b.

Mettere in una ciotola l’uovo, il sale e 2 cucchiai di zucchero. Sbattere con una frusta e poi aggiungere il burro fuso. Continuare a mescolare e versare il latte, la farina e la cannella. Deve risultare una pastella liscia e piuttosto liquida. Lasciare riposare 1 ora a temperatura ambiente. Mescolare la pastella 3-4 volte con la frusta. Sbucciare le mele, eliminare il torsolo con un coltellino o con il levatorsoli e tagliarle a fette di mezzo centimetro. Disporle su un piatto e spolverizzarle con lo zucchero rimasto. Lasciare riposare in frigorifero per mezz’ora. Asciugare le fette di mela su un foglio di carta assorbente, passarle nella pastella e friggerle poche per volta nell’olio caldo. Scolarle, asciugarle con carta assorbente e spolverizzare con zucchero a velo. Servirle ben calde.

GiRaNDoLe Di CaSTaGNe

girandole alle castagne dolcestefania

  • 500 g di farina di castagne
  • 500 ml di latte
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • Zucchero a velo q.b.
  • Cannella q.b.
  • Olio di semi di mais

Raccogliere in una ciotola la farina di castagne e il latte. poi unire l’uovo, lo zucchero, il lievito, il sale e lavorare il tutto con una frusta per ottenere un impasto denso e omogeneo. Lasciare in frigorifero per 30 minuti. Mettere l’impasto in una sac a poche con bocchetta liscia grossa. Scaldare l’olio in una padella. Tenere la sac a poche sospesa sulla padella e muovendola a cerchi concentrici, fare in modo che il filo d’impasto che scenderà nell’olio formi le girandole. Scolarle quando saranno gonfie e scure, passarle su un foglio di carta assorbente, poi spolverizzarle di zucchero a velo e cannella. Servire ben calde.

CiaMBeLLiNe iNTReCCiaTe CoN Lo ZuCCHeRo

ciambelline intrecciate con lo zucchero dolcestefania

  • 300 g di farina Manitoba
  • 150 g di farina “00”
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 2 uova
  • 100 g di zucchero + 50 g per decorare
  • 1 bustina di vanillina
  • La scorza grattugiata di 1 limone
  • 50 g di burro
  • 150 ml di latte tiepido
  • 600 ml di olio di semi di mais

Setacciare le farine in una ciotola e creare un buco al centro. Inserirvi lo zucchero, la vanillina, la scorza grattugiata del limone, le uova, il burro, il lievito sbriciolato e aggiungere il latte tiepido poco per volta. Amalgamare il tutto e impastare per almeno 10 minuti. Lasciare l’impasto nella ciotola infarinata, coprire con un canovaccio e lasciare lievitare per 2 ore circa. Dividere l’impasto in 14 parti uguali. Con ogni pezzetto formare 2 rotoli lunghi 30 cm circa, intrecciarli e chiuderli ad anello saldando bene le estremità. Disporre le ciambelline su un vassoio infarinato e porle nuovamente a lievitare per 40 minuti. Friggere le ciambelline in olio bollente, toglierle dall’olio, asciugarle con carta assorbente e passarle nello zucchero.

CHiaCChieRe

 

Le chiacchiere sono uno dei dolci tipici del Carnevale… Sono friabili, profumate e golosissime… 😉

chiacchiere dolcestefania

  • 500 g di farina
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di burro
  • 3 uova
  • La scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 bustina di vanillina
  • 4 cucchiai di vino bianco
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 700 ml di olio di semi di mais
  • Zucchero a velo q.b.

Mettere la farina su una spianatoia e creare un buco al centro. Inserirvi lo zucchero, il burro, il vino, la vanillina, il lievito, la scorza e le uova. Iniziare ad amalgamare il tutto con una forchetta e poi impastare con le mani fino a ottenere un panetto morbido e liscio. Stendere la pasta con l’aiuto di un mattarello e ricavare una soglia sottile. Ritagliare la sfoglia in maniera irregolare (triangoli, quadrati, nodini, strisce lunghe) con una rotella dentellata e creare un taglio al centro di ogni forma. Friggerle, non più di 6 o 7 per volta, in olio caldo. Scolarle, asciugare l’olio in eccesso su carta assorbente e cospargere con zucchero a velo.

CaSTaGNoLe

Questa ricetta è il ricordo che mi ha lasciato la mia adorata maestra Guglielmina delle scuole elementari…castagnole dolcestefania

  • 500 g di farina
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo
  • La scorza grattugiata di 1 limone
  • ½ bustina di lievito
  • ½ bicchiere di latte
  • 5 cucchiai di olio di semi
  • Zucchero a velo q.b.
  • 500 ml di olio di semi di mais

Mettere la farina su una spianatoia e creare un buco al centro. Inserirvi l’uovo, lo zucchero, la scorza grattugiata, il lievito, l’olio e il latte. Iniziare ad amalgamare il tutto con una forchetta e poi impastare con le mani fino a ottenere un panetto liscio. Dividere l’impasto in 4 o 5 pezzi e con ognuno formare dei rotoli non troppo sottili. Dividerli in tanti pezzetti di circa 3 cm ciascuno e dargli la forma di una pallina con le mani. Friggerle nell’olio caldo per qualche minuto. Scolarle, asciugare l’olio in eccesso su carta assorbente e spolverare con zucchero a velo.

DoLCi MaSCHeRe Di CaRNeVaLe

maschere dolcestefania

  • 500 g di farina
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di burro
  • 3 uova
  • 1 bicchierino di liquore maraschino
  • La scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 pizzico di sale
  • 600 ml di olio di semi di mais

Disporre la farina a fontana su una spianatoia. Mettervi al centro il burro, le uova, il sale, lo zucchero, il maraschino, la scorza grattugiata e impastare il tutto con le mani. Avvolgerlo nella carta pellicola e metterlo nella parte più bassa del frigorifero per 1 ora.  Disegnare su un foglio di carta da forno la forma delle maschere delle dimensioni preferite. Tirare la pasta finemente su una spianatoia infarinata  con l’aiuto di un matterello. Appoggiare sopra la carta da forno con la sagoma e ritagliare delicatamente la pasta. Friggere  le maschere nell’olio caldo fino a completa doratura. Scolarle su carta assorbente e cospargere con zucchero a velo.

SFoGLiaTiNe aLLa RiCoTTa

sfogliatine alla ricotta-dolcestefania

  • 3 rettangoli di pasta sfoglia già pronti
  • 300 g di ricotta
  • 30 g di gocce di cioccolato
  • 3 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 pizzico di cannella
  • Cacao q.b.

Frullare la ricotta, versarla in una ciotola e aggiungervi lo zucchero a velo, la cannella e le gocce di cioccolato. Coprire con la pellicola e mettere in frigorifero per almeno 4 ore. Tagliare la pasta sfoglia in tanti quadretti. Farcire metà di essi con la ricotta e usare l’altra metà per coprirli. Spolverare con cacao amaro e mettere in frigorifero.

CiaMBeLLe CoN Lo ZuCCHeRo

  • 300 g di farina
  • 80 g di burro
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 2 cucchiai di zucchero + 4 cucchiai per spolverarli
  • 1 lievito di birra
  • 2 bustine di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • 500 ml di olio di semi di mais

Versare 60 g di farina in una ciotola e unirvi il lievito sciolto in 4 cucchiai di acqua tiepida. Mescolare con una forchetta aggiungendo altra acqua tiepida fino a ottenere un impasto molle. Lasciare lievitare per 30 minuti. Versare il resto della farina sul piano di lavoro e formare al centro una fossetta. Mettervi le uova, il tuorlo, il burro a pezzetti, lo zucchero, il sale, la vanillina e l’impasto lievitato tolto dalla ciotola. Impastare tutti gli ingredienti con le mani. Lavorare l’impasto per almeno 10 minuti. Formare una palla e lasciarla lievitare per 2 ore e mezza in una ciotola. A questo punto prendere l’impasto e lavorarlo per 2 minuti. Dividerlo in tante palline e spingere al centro con il dito in modo da formare un foro centrale. Friggerle in olio caldo rigirandole da ambo i lati. Scolare in una ciotola ricoperta di carta assorbente e rotolarle nello zucchero. Servire calde o tiepide.

LE RECENSIONI DI ROMINA

LEGGERE FA BENE ALL'ANIMA

NOI FACCIAMO TUTTO IN CASA

Ricetta di una volta...in chiave moderna

IL BOSCO FATATO

bigiotteria fatta a mano! lasciate un messaggio privato, VENITEMI A TROVARE m.me/www.creazionialeboscofatato

capelli che passione

La bellezza è come una ricca gemma, per la quale la migliore montatura è la più semplice. Francesco Bacone

zah74 MagiArteNatura

Querer es poder!

Giusy in cucina

Tante Ricette - tanto buon cibo - tante curiosità e informazioni

sweetalisea

•AMARE VUOL DIRE CHE CI ANDAVA PIU' ZUCCHERO•

Vivere in Forma

Per vivere una vita sana dobbiamo imparare ad amare noi stessi!

La Pentolina Rosa

Scatti in Cucina con Ricetta

le due cucine

I buoni sapori di una volta

NON METTERMI PRESSIONE

Cosmesi senza trucchi!

Il sabato mattina

...storia di un libro che verrà!

ChocolateSpoonAndTheCamera

A clumsy newbie in the kitchen